Pubblicato il: 11 Mag 2020

Brodalumab è efficace nella psoriasi ungueale e del cuoio capelluto

Un’analisi integrata di 3 studi di fase III su brodalumab (AMAGINE 1, 2 e 3) ha indagato l’effetto del farmaco nei pazienti con psoriasi del cuoio capelluto o psoriasi ungueale.

Tra i pazienti con psoriasi del cuoio capelluto, una percentuale significativamente maggiore di soggetti ha ottenuto un miglioramento del 75% e del 100% nel punteggio PSSI (Psoriasis Scalp Severity Indexdopo 12 settimane di trattamento con brodalumab rispetto al placebo. Nel gruppo brodalumab sono stati inoltre registrati punteggi PSSI medi più bassi nell’arco di 12 settimane e un miglioramento significativo del punteggio PSSI medio già dopo 2 settimane di trattamento.

Per quanto riguarda la psoriasi ungueale, il trattamento con brodalumab ha portato una percentuale significativamente maggiore di casi di risoluzione completa della malattia, con raggiungimento del punteggio NAPSI (Nail Psoriasis Severity Index) di 0 a 52 settimane nel 63,8% dei pazienti, contro il 39,1% dei soggetti trattati con ustekinumab. Inoltre nel gruppo brodalumab il punteggio NAPSI medio era inferiore a quello del gruppo ustekinumab durante tutto il periodo di trattamento e il miglioramento percentuale è stato superiore. 


Fonte: Elewski B1, Rich P2, Lain E3, Efficacy of brodalumab in the treatment of scalp and nail psoriasis: results from three phase 3 trials. 2020 Apr 6:1-21. doi: 10.1080/09546634.2020.1749546. [Epub ahead of print] 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *