Pubblicato il: 3 Nov 2020

Complicanze Infettive della dermatite atopica

Secondo una recente revisione di letteratura i fattori che contribuiscono maggiormente all’aumento delle infezioni cutanee nei pazienti con AD sono i difetti della barriera cutanea, l’attivazione infiammatoria di tipo 2 (che provoca a sua volta soppressione dell’immunità innata cutanea), la colonizzazione della pelle da parte di Staphylococcus aureus e la disbiosi cutanea

Lo sviluppo di un’infezione cutanea nei soggetti con AD aumenta il rischio di infezioni batteriche invasive o di eczema erpetico:questo tipo di infezioni sistemiche, sebbene non comuni, possono essere pericolose per la vita e necessitano pertanto di ospedalizzazione e somministrazione di antibiotici endovena.

L’uso degli antibiotici è invece ancora controverso nei casi di esacerbazione dell’AD, dal momento che alcuni segni e sintomi dell’esacerbazione sono paragonabili a quelli di un’infezione batterica. Studi futuri dovranno aiutare a comprendere quali sottogruppi di pazienti possono trarre beneficio dagli antibiotici, e indagare se trattamenti anti-infiammatori mirati a sopprimere l’infiammazione di tipo 2 possano essere utili per i pazienti con infezione attiva.

In termini di prevenzione delle infezioni, gli autori suggeriscono di concentrarsi sul miglioramento della barriera cutanea (bagni, idratanti ed emollienti), sulla terapia antinfiammatoria (corticosteroidi e inibitori della calcineurina) e sulla riduzione al minimo dell’uso di antibiotici.


Fonte: Wang V, Boguniewicz J, Boguniewicz M, Ong PY. The infectious complications of atopic dermatitis [published online ahead of print, 2020 Aug 7]. Ann Allergy Asthma Immunol. 2020;S1081-1206(20)30558-5. doi:10.1016/j.anai.2020.08.002


Lascia un commento