Pubblicato il: 15 Giu 2020

Effetto sinergico di calcipotriolo-betametasone nella psoriasi: regolazione della risposta T

Diversi studi clinici randomizzati suggeriscono che la combinazione di calcipotriolo e betametasone (Cal/BD) sia efficace nel trattamento della psoriasi, ma il meccanismo d’azione alla base di questo fenomeno non è stato ancora completamente chiarito. Secondo uno studio recentemente pubblicato su Scientific Reports questi risultati potrebbero dipendere dall’effetto sinergico che Cal/BD esercita sulle lesioni, modulando l’espressione delle citochine e favorendo il riequilibrio tra diverse sottopopolazioni di cellule T.

Tramite esperimenti in vivo gli autori hanno osservato che la combinazione di Cal/BD era più efficace dei singoli agenti nel ridurre l’ispessimento cutaneo nell’area auricolare in un modello murino di psoriasi da imiquimod. Inoltre, misurando l’espressione di citochine legate all’asse patogenetico IL-23/T17, è stata riscontrata una riduzione significativa della trascrizione di citochine quali IL-17a, IL-23a, IL-22 e TNFα a livello della cute, e una ridotta espansione delle cellule T17 γδ CCR6+ nei linfonodi adiacenti. Il trattamento con Cal/BD stimolava al contrario la differenziazione delle cellule T in cellule regolatorie CD8+, migliorando a livello linfonodale l’equilibrio tra CD8+/CD4+ regolatorie e cellule T proinfiammatorie(T17 γδ CCR6+) e contribuendo quindi al controllo della malattia osservabile a livello clinico.


Fonte: Satake K, Amano T, Okamoto T. Calcipotriol and betamethasone dipropionate synergistically enhances the balance between regulatory and proinflammatory T cells in a murine psoriasis model. Sci Rep. 2019 Nov 8;9(1):16322. doi: 10.1038/s41598-019-52892-1.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *