Pubblicato il: 22 Set 2020

Gestione della psoriasi ungueale

La psoriasi ungueale colpisce l’80%-90% dei pazienti con psoriasi cutanea, è un fattore di rischio per lo sviluppo di PsA ed è associata a una serie di disturbi funzionalidolore e stigma sociale che impattano negativamente sulle attività quotidiane e la qualità di vita dei pazienti. 

Alcuni consigli utili per gestire la malattia sono: tenere le unghie corteutilizzare i guanti per lavori a contatto con acqua o sporcizia e applicare regolarmente una crema emolliente su cuticole e superficie dell’unghia. I trattamenti topici (principalmente steroidi topici con o senza analoghi della vitamina D) sono consigliati nei soggetti con malattia lieve-moderata senza coinvolgimento cutaneo né PsA, ma richiedono una buona aderenza al trattamento prolungato. L’approccio sistemico è invece da utilizzare nei pazienti con coinvolgimento ungueale severo. Da notare che i farmaci sistemici convenzionali (ad eccezione della ciclosporina) sono meno potenti e veloci rispetto ai farmaci biologici, quali anti-TNF-α, anti-IL17 e anti-IL12/23, che hanno dato eccellenti risultati nel trattamento della psoriasi ungueale.

Infine sarebbe utile sviluppare una scala di validazione semplice ed adeguata per misurare la gravità della malattia, dal momento che il Nail Psoriasis Severity Index, molto diffuso nelle sperimentazioni cliniche, è poco utilizzato nella pratica clinica quotidiana.


Thomas L, Azad J, Takwale A. Management of nail psoriasis [published online ahead of print, 2020 Aug 2]. Clin Exp Dermatol. 2020;10.1111/ced.14314. doi:10.1111/ced.14314 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *