Pubblicato il: 24 Nov 2020

Il Psoriasis Symptom Inventory score aiuta la gestione clinica dei pazienti psoriasici

I risultati di uno studio internazionale evidenziano l’utilità del punteggio PSI – un’autovalutazione di segni e sintomi della psoriasi- nella gestione dei pazienti in ambito clinico.Lo studio ha arruolato un totale di 278 pazienti provenienti da 8 cliniche dermatologiche internazionali, a cui è stato chiesto di completare il questionario PSI prima di una visita dermatologica. I pazienti arruolati sono stati classificati secondo punteggio BSA come affetti da psoriasi lieve (47,8%), moderata (29,1%) o grave (23,0%), mentre secondo il punteggio PSA la malattia era risolta/quasi risolta nel 18,7% dei casi, lieve-moderata per il 67,3% e grave-molto grave per il 14%. Il punteggio PSI medio totale era invece di 12,2.

Durante la visita dermatologica la discussione dei risultati del questionario PSI ha richiesto in media 5 minuti (range 0-20 minuti). La discussione ha riguardato principalmente la raccolta di informazioni su localizzazione e gravità della malattia, la qualità di vita del paziente, le priorità di trattamento per il paziente, e la necessità di modificare il regime terapeutico per trattare specifiche aree o determinati sintomi.


fonte: Strober B, van de Kerkhof PCM, Callis Duffin K, et al. Feasibility and Utility of the Psoriasis Symptom Inventory (PSI) in Clinical Care Settings: A Study from the International Psoriasis Council. Am J Clin Dermatol. 2019 Jun 21. doi: 10.1007/s40257-019-00458-2. [Epub ahead of print] 


Lascia un commento