Pubblicato il: 18 Set 2020

Polimorfismo del gene IL-17: un fattore predittivo per prognosi e trattamento della psoriasi

La famiglia dell’interleuchina IL-17, una citochina pro-infiammatoria prodotta in particolare dalle cellule Th17, gioca un ruolo chiave nella psoriasi. La scoperta di questa molecola ha permesso di migliorare trattamento e prognosi della psoriasi grazie allo sviluppo di agenti biologici diretti contro IL-17 o i suoi recettori, quali ixekizumab, secukinumab e brodalumab.

Studi recenti hanno evidenziato come il polimorfismo dei geni della famiglia IL-17 influenzi la gravità della psoriasi, la risposta al trattamento, il rischio di infiammazioni, infezioni, e patologie autoimmuni o neoplastiche. Il polimorfismo IL-17F rs763780 è associato allo sviluppo di psoriasi nella popolazione coreana, mentre nei soggetti caucasici predice una buona risposta ad infliximab e una scarsa risposta ad adalimumab o ustekinumab. Il polimorfismo IL-17RA rs4819554 è più diffuso invece nella popolazione spagnola, dove è associato a un maggiore rischio di psoriasi e artrite psoriasica. Infine, il polimorfismo IL-17E rs4819554 è predittivo di risposta agli agenti anti-TNF-α nella popolazione caucasica.

Le evidenze disponibili sull’importanza del polimorfismo di IL-17 sono tuttavia ancora scarse e nuovi studi, condotti su popolazioni diverse e su un numero di pazienti maggiore, sono necessari per chiarire il ruolo predittivo di queste varianti alleliche nella diagnosi e nel trattamento della psoriasi.

Fonte: Pușcaș AD, Cătană A, Pușcaș C, et al. Psoriasis: Association of interleukin-17 gene polymorphisms with severity and response to treatment. Exp Ther Med. 2019 Aug;18(2):875-880. doi: 10.3892/etm.2019.7624. Epub 2019 May 28.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *