Pubblicato il: 21 Mag 2020

Sicurezza a lungo termine di 9 trattamenti sistemici per la psoriasi

Il registro BIOBADADERM è uno studio prospettico di coorte che raccoglie i dati di pratica clinica di pazienti con psoriasi moderata-grave trattati con farmaci biologici o apremilast in diversi ospedali spagnoli. 

Partendo dai dati di questo registro un gruppo di medici spagnoli si è focalizzato sullo studio del profilo di sicurezza di 9 agenti sistemici: acitretina, adalimumab, apremilast, ciclosporina, etanercept, infliximab, secukinumab e ustekinumab, misurando il rapporto tra tassi di incidenza (IRR) degli eventi avversi per ciascun farmaco rispetto al metotrexato, utilizzato come riferimento. 

I risultati, derivati dall’analisi di 2845 pazienti per un totale di 8945 cicli di trattamento, hanno mostrato che infliximab, ciclosporina, acitretina, apremilast e adalimumab hanno un profilo di sicurezza peggiore del metotrexato, con un rischio di AE/SAE maggiore. In particolare, sulla base dei valori IRR la ciclosporina, seguita dall’infliximab, ha il peggior profilo di sicurezza. Al contrario ustekinumab e secukinumab hanno i risultati migliori in termini di sicurezza. Dall’analisi non sono comunque emersi nuovi segnali di sicurezza per nessuno dei farmaci in analisi.

Gli autori hanno riassunto i dati di sicurezza in una tabella di facile lettura che può essere utilizzata dai dermatologi per la scelta della terapia più adeguata a seconda delle caratteristiche ed eventuali comorbidità di ogni paziente.


Fonte: Daudén E1, Carretero G2, Rivera R3, Long term safety of nine systemic medications for psoriasis: a cohort study using the Biobadaderm Registry. J Am Acad Dermatol. 2020 Mar 22. pii: S0190-9622(20)30451-5. doi: 10.1016/j.jaad.2020.03.033. [Epub ahead of print] 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *