hai selezionato l'area terapeutica

Infettivologia

Clinical Network 2 Dic 2020

Trasmissione aerea di SARS-CoV-2 non tutto è così chiaro

Mentre ci avviciniamo alla fine del 2020, e a un anno dall'inizio dell'epidemia di COVID-19, i casi sono di nuovo in aumento, con un numero di decessi sui livelli dei mesi di marzo e aprile. Abbiamo imparato molto su SARS-CoV-2 e la nostra capacità di testare e gestire COVID-19 è sicuramente migliorata, ma resta il dibattito in corso su come viene trasmesso il nuovo coronavirus. La questione è stata affrontata in un editoriale su The Lancet Respiratory. I virus respiratori vengono trasmessi in tre modi principali. In primo luogo, la trasmissione per contatto, in cui qualcuno entra in contatto diretto con una persona infetta o tocca una superficie che è stata contaminata. In secondo luogo, attraverso la trasmissione di goccioline respiratorie grandi e piccole contenenti il virus, modalità che si verificherebbe quando si è vicini a una persona infetta. Terzo, attraverso la trasmissione per via aerea di goccioline e particelle più piccole che sono sospese nell'aria per distanze e tempi maggiori rispetto alla trasmissione delle particelle più grandi.

Clinical Network 26 Ott 2020

App Immuni: una grande incompiuta per ora

La potremmo definire la grande incompiuta, almeno per ora. La app Immuni per il tracciamento dei soggetti positivi al SARS-CoV-2, che doveva essere una delle misure più utili per la mitigazione della pandemia resta un’occasione sprecata perché, per usare una metafora, i buoi sono scappati dalla stalla. Il problema ormai è che le istituzioni sanitarie locali non sono più in grado di tracciare i contatti dei soggetti risultati positivi al nuovo coronavirus per la carenza di personale qualificato. Così anche se negli ultimi giorni si è assistito a un aumento del numero di download della app Immuni – a oggi oltre nove milioni e duecentomila scaricamenti- sia per la corale call to action da parte di politici, rappresentanti del Comitato tecnico scientifico e della classe medica, esponenti del mondo dello spettacolo e dello sport sia per la paura che ricomincia a manifestarsi verso la situazione epidemiologica, la reale utilità di questo software nella situazione attuale lascia più di una perplessità. 

Guardiamo i numeri. I download sono al 26 ottobre 9.280.000 (pari a circa il 15% della popolazione su base nazionale), il numero di notifiche veicolate supera di poco le 25.000 ma gli utenti che hanno condiviso la loro positività sono solo 1.200. E’ evidente che a fronte di tassi di positività al tampone di circa il 10% come si sta registrando in questi giorni, ci si aspetterebbe un numero di segnalazioni molto più elevato. I numeri non tornano: e i motivi sono più di uno. 

Clinical Network 26 Ott 2020

App di tracciamento dei contatti e altre tecnologie digitali in tempo di Covid-19

Un gruppo internazionale di ricercatori ha recentemente pubblicato su Lancet un’interessante analisi sulle misure messe in atto dai governi dei paesi per mantenere una bassa mortalità pro-capite.legata l'infezione da SARS-CoV-2. er la prima volta nella storia nei differenti paesi è utilizzata massivamente la tecnologia digitale per la pianificazione e tracciamento, la sorveglianza dei soggetti infettati, lo screening per l’infezione, il tracciamento dei contatti, la quarantena e l’auto-isolamento, la gestione digitale delle risorse sanitarie e dell’erogazione delle cure mediche. Per ogni strategia l’articolo riporta il campo di applicazione, il tipo di tecnologia digitale messa in campo, i paesi che l’hanno usata, i vantaggi e gli svantaggi.

Clinical Network 21 Apr 2020

La rivincita della scienza sulla classe politica

In Italia sale ai più alti livelli la fiducia nei medici, nei ricercatori e in generale nei professionisti della salute, mentre è in caduta libera quella nei politici.E'uno degli effetti della COVID-19. Lo rileva un’indagine Omnibus su oltre 63.000 cittadini di Germania, Spagna, Regno Unito e Italia condotta dall’istituto di ricerche tedesco YouGov Deutschland GmbH, per conto del Gruppo STADA. Solo 1 italiano su 7 (meno del 15%) dei 1.018 intervistati ritiene che i propri politici siano veramente in grado di condurli fuori dall’attuale emergenza sanitaria. È la percentuale più bassa tra i 4 Paesi europei coinvolti nell’indagine. La fiducia degli italiani nei confronti della politica è inferiore a quella rilevata in Spagna e meno della metà della fiducia riposta nei politici dai tedeschi (34%) e dai britannici (35%)...

Clinical Network 7 Apr 2020

Immunoterapia passiva dietro l’angolo nella lotta a SARS-CoV-2

Nella ricerca di strategie terapeutiche efficaci contro l’infezione da SARS-CoV-2 l’attenzione è focalizzata non solo su tutta una serie di farmaci antivirali e a target molecolare ma anche sull’utilizzo di immunoterapia passiva, cioè l’impiego del plasma dei pazienti convalescenti, opportunamente trattato per inattivare i patogeni e di immunoglobuline estratte dal plasma di persone guarite ed immuni al virus, prodotte a livello industriale

Clinical Network 18 Mar 2020

“Lettera aperta ai politici e ai cittadini”

In relazione all’epidemia di COVID-19, la Dott.ssa Mirka Cocconcelli, chirurgo ortopedico di Bologna, ci ha inviato una lettera in cui riassume il suo intervento del 9 marzo scorso tenuto all’inizio della seduta del Consiglio Comunale del capoluogo felsineo, che volentieri pubblichiamo.

Leggi tutto

DIGITAL HEALTH